closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Pericolo diossina a Mortara (Pv)

Ambiente. Prende fuoco vicino a Pavia una ditta che si occupa di recupero e smaltimento di rifiuti speciali proprio nel giorno in cui era prevista una visita ispettiva dell'Arpa. Negli ultimi tre anni, in Italia, sono scoppiati circa 250 incendi in impianti analoghi. Per Legambiente c'è qualcosa che non torna: "Alcuni operatori del settore potrebbero approfittare di questi roghi per far sparire le prove di comportamenti fuorilegge". Il sindaco della cittadina oggi ha disposto la chiusura delle scuole in via precauzionale. Fra tre giorni saranno disponibili i dati sull'inquinamento di aria e suolo

Chiudere le finestre, restare in casa, evitare di consumare le verdure dell’orto. Almeno fino a quando non saranno resi noti i risultati delle misurazioni effettuate dall’Arpa per testare la presenza nell’aria e sul suolo di eventuali sostanze inquinanti. Una su tutte, con un nome da incubo che riporta alla memoria la catastrofe di Seveso del 1976: la diossina. I suggerimenti del prefetto di Pavia, subito trasformati in ordinanze dai sindaci di tutti i comuni confinanti con Mortara, ieri mattina presto hanno dato la sveglia alle migliaia di cittadini che si sono chiesti da dove provenisse quella colonna di fumo nero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi