closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Perché sui morti, i numeri assoluti non hanno senso

Pandemia. La teutonica patria dell’industria, prima in Europa, sceglie la salute dei cittadini a scapito dell’economia, mentre noi facciamo il contrario, malgrado i numeri della pandemia siano peggiori.

Milano nel giorno di Sant’Ambrogio

Milano nel giorno di Sant’Ambrogio

Nell’anno che se ne va abbiamo vissuto una cesura storica, un cambiamento repentino e imprevedibile. Nell’era della iperinformazione, del mitragliamento sui telefonini, siamo sempre più confusi che persuasi. Anche grazie ad un uso da analfabeti che i media fanno dei dati della pandemia con una visione profondamente distorta della realtà. Il primo, incredibile, problema consiste nel fatto che il numero dei deceduti viene fornito ogni sera come fossimo in guerra, in cui si danno dati assoluti di morti e feriti, senza tener conto di un fatto che dovrebbe essere scontato: i valori assoluti non hanno senso, sono le percentuali che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi