closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Perché proprio durante il summit con Xi? Inquietudine a Pechino

Sgarbo diplomatico. A Mar-a-Lago la stretta di mano in mondovisione e i sorrisi a pochi minuti dal lancio dei missili. E poi tutti a tavola

Negli ultimi tre giorni la stampa mondiale è stata costretta al tradizionale trenino delle elucubrazioni intorno al vertice tra il presidente statunitense Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping. Approfondimenti sui temi commerciali e geopolitici, vaticini sull’imminente scontro di personalità tra i due leader, anticipazioni del menu servito alla cena di giovedì sera a Mar-a-Lago: sogliola con salsa allo champagne, bistecca alla newyorkese con barbecue sauce, vino rosso. Ma nel generale clima di apprensione, soprattutto da parte cinese, per l’imprevedibilità caratteriale di The Donald, nessuno si sarebbe mai immaginato un bombardamento lampo contro una base militare siriana condotto a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi