closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Per un pugno di voti, Merkel appesa ai liberali

Germania. Se sarà grosse koalition o no, dipenderà dal risultato degli alleati di governo

Il partito di Angela Merkel, salvo clamorose sorprese, sarà il più votato alle elezioni federali del prossimo 22 settembre: quasi nessuno, qui in Germania, lo mette in dubbio. I democristiani della Cdu veleggiano nei sondaggi intorno al 40%, capitalizzando quello che è ritenuto essere il «buon lavoro» della cancelliera nella gestione della crisi dell’euro. I principali avversari, i socialdemocratici (Spd) guidati da Peer Steinbrück, arrancano: non riescono a recuperare terreno in modo significativo dopo la débâcle del 2009, quando precipitarono al 23%. Merkel può dunque dormire sonni tranquilli: dal diretto concorrente non deve attendersi particolari insidie. I problemi per la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi