closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Per l’Onu, il Burundi è sull’orlo di una guerra civile

Burundi. Una guerra civile tra il 1993 e il 2005 è costata oltre 300 mila vite e più di un milione di sfollati

«Il Burundi è sul punto di esplodere, davvero sull’orlo di una guerra civile». A denunciarlo è stato ieri l’Alto Commissario delle Nazioni unite per i diritti umani Zeid Ra’ad al Hussein che ha accusato le autorità del Burundi di responsabilità dirette nel trascinare le popolazioni in un conflitto civile in piena regola. E ha richiesto l’applicazione di alcune misure quali il divieto di lasciare il paese e il congelamento dei beni contro funzionari governativi responsabili di una vera e propria campagna di repressione politica, oltre a un attento monitoraggio dei confini del Paese - probabilmente attraverso l’uso di droni -...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi