closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Per l’acqua e i beni comuni. Movimenti in piazza il 12 giugno

Attenti ai dinosauri. La rubrica settimanale sull'ambiente e la transizione ecologica

Illustrazione

Illustrazione

Sembriamo condannati a un errore persistente: naturalizzare l'esistente dimenticando di vedere l'arbitrarietà dei sistemi che costruiamo; a volte anche se causano una frattura metabolica irreversibile, come nel caso dell'acqua. L'acqua, culla del vivente, costituisce parte del sistema comune che ci precede e ci attraversa. Preservarla significa preservare la vita stessa, mercificarla un tentativo di suicidio collettivo. La deliberazione popolare di 10 anni fa riconosceva una categoria ampia di beni, i beni comuni, di cui l'acqua diveniva l'emblema. La lotta sui beni comuni di cui i movimenti ecologisti sono una ideale continuazione sono la soluzione a monte del tema della gestione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi