closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Per i tedeschi rischi e opportunità

Germania. L’uscita porterà perdita di posti di lavoro ma vantaggi per le industrie locali. E a Francoforte c’è chi già sogna la nuova city. Angela Merkel: «Speriamo nella permanenza della Gran Bretagna nell’Ue».

La calma ostentata della cancelliera Angela Merkel, il nervosismo corrosivo della borsa di Francoforte, le minacce lapalissiane del ministro delle finanze Wolfgang Schäuble (che ha ripetuto «chi è fuori è fuori, chi è dentro è dentro»). Tre sintomi inequivocabili della paura tedesca per il voto inglese, quanto della navigazione «a vista» della Bundesrepublik, che sulla Brexit non ha mai elaborato neppure la bozza di un piano B. Di fatto, a Berlino, nel D-Day dell’Ue, si riescono a misurare a malapena le implicazioni ovvie e «naturali» dell’esito del referendum oltre la Manica, al di là del successo di leave o remain....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.