closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Per i 5 Stelle il contratto è double face

Ilva, Tav, scuola.... Tra critiche e interpretazioni opposte, i grillini a disagio confidano nel confronto in aula ricordando il discorso di Fico

Roberto Fico

Roberto Fico

A 24 ore dalla quasi unanime ratifica su Rousseau, il contratto di governo tra M5S e Lega già pone controversie interpretative e suscita divergenze. Se ne accorge Luigi Di Maio. A Ivrea, dove il 10 giugno si voterà per le comunali, cerca di dissolvere i dubbi che circondano la formula trovata per affrontare il tema del Tav. «È un’opera inutile - dice Di Maio - Andremo a a parlare con la Francia e diremo che la Torino-Lione oggi non serve più». Le dure critiche piovute dai No Tav sul M5S di governo allarmano non poco i grillini. Se appare poco...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi