closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Peppino, un cronista antimafia

Mafia . Mattarella: «C’è un legame che unisce ogni violenza criminale contro la convivenza civile»

«Il corpo di Moro veniva ritrovato nella Renault rossa in via Caetani il nove maggio di quarant’anni fa. Lo stesso giorno la mafia uccideva Peppino Impastato. C’è un legame che unisce ogni violenza criminale contro la convivenza civile». Nel ricordare ieri al Quirinale le vittime del terrorismo, il presidente Mattarella accomuna lo statista democristiano al giovane giornalista siciliano ucciso per il suo impegno quotidiano contro la mafia. Il 9 maggio del 1978 non segnò infatti solo la fine tragica dei 55 giorni del sequestro da parte delle Br di Aldo Moro, ma anche l’uccisione di un giovane che da Cinisi,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.