closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Pensioni sempre più povere. Cala la spesa previdenziale

Previdenza. L’Inps conferma: la «riforma» Fornero funziona, si lavora più a lungo, donne penalizzate. Sei pensionati su dieci in Italia vivono al di sotto della soglia di povertà perché percepiscono meno di 750 euro al mese. E nel frattempo cala la spesa pensionistica. Il presidente dell’Inps Tito Boeri parla di un «reddito minimo», preferito a quello di «cittadinanza» perché «meno costoso»

Una protesta di pensionati

Una protesta di pensionati

Sei pensionati su dieci in Italia vivono al di sotto della soglia di povertà perché percepiscono meno di 750 euro al mese. Tra le donne la percentuale aumenta. Secondo l'Osservatorio pensioni dell'Inps raggiunge il 76,5%. Su 18 milioni e 29.590 mila pensioni, ben 11 milioni e 374.619 mila si trovano in questa situazione. Di queste, solo il 44,9% - ovvero 5 milioni e 106.486 mila - beneficia delle prestazioni previste per chi una reddito basso: integrazione al minimo, maggiorazioni sociali, pensioni e assegni sociali, oltre che assegni di invalidità civile. Va ricordato che in molti casi i pensionati riscuotono più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi