closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Pd, la fretta e l’utile fair play

Democrack. Coro dei democratici: «Fare presto». Ma Letta punta a allungare i tempi. Dem uniti come mai, a parole, per il voto in senato in tempi brevi. Ma comincia a farsi strada la linea degli «approfondimenti»

«Non si barattano legalità e rispetto delle regole con la durata di un governo», tuona (insolitamente) il ministro Dario Franceschini. Dal Meeting di Cl il ministro Graziano Delrio, renziano di rango, si unisce al salmo democratico intonato dal segretario Epifani e recitato da tutto il gruppo dirigente Pd: «Il Pd non può che prendere atto della sentenza. Il partito non può che votare a favore della decadenza. Politicamente non c’è altra soluzione». Sul caso Berlusconi il Pd è concorde - a parole - come mai nella sua travagliata vita: voterà, assicurano tutti, la decadenza, rifiuterà «baratti e ricatti». Giura di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi