closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Pd, cresce il no a Draghi: resti al governo. Letta: «Non possiamo dividerci sul Colle»

La corsa. Bonaccini guida l’ala che non tifa per il premier al Quirinale. Che è maggioranza tra i parlamentari dem

Enrico Letta

Enrico Letta

La mossa di Draghi sul Quirinale agita il Pd, molto più di quanto appaia in superficie. Sulla sfida per il Colle la pax lettiana, suggellata dalla vittoria alle comunali, rischia di frenare. Già, perché la disponibilità del segretario a ragionare sull’ipotesi di trasloco del premier («Ha i requisiti giusti per fare il capo dello Stato», il pensiero di Letta) agita la truppa parlamentare, timorosa di un salto nel vuoto. E rischia di dividere i grandi elettori dem, che questa volta sono molti meno del passato. NON CI SONO SOLO gli ex renziani di Base riformista a frenare sul trasloco di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.