closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Paul Verhoeven: «A Hollywood si pensa solo agli incassi»

Cinema. Al via la Berlinale, si presenta la giuria insieme al Presidente: «Spero di vedere opere che siano diverse, insolite, mi auspico rabbia e entusiasmo»

Paul Verhoeven

Paul Verhoeven

«Spero di vedere film che siano diversi, insoliti, mi auspico di trovarci rabbia e entusiasmo. E spero di avere accese discussioni con gli altri giurati». Sono queste le aspettative di Paul Verhoeven, presidente della giuria della sessantasettesima edizione della Berlinale. A chi gli fa notare che quello di quest’anno è un Festival molto «politico», Verhoeven risponde che intende solo vedere film, senza pregiudizi e senza andare in cerca di messaggi impegnati. All’indomani della disfatta americana e degli ordini esecutivi di Trump la politica, l’impegno, «la condizione in cui si trova il mondo» con le parole di un’altra giurata - la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi