closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Patrick Zaki, «non basta un diplomatico in udienza»

Intervista. Parla Riccardo Noury, Amnesty international: «L’Italia deve fare di più». «Se l’Egitto è il primo Paese tra gli importatori di armi italiane e la nostra seconda fregata militare è stata inviata 4 giorni prima del voto sulla cittadinanza, il messaggio è di disinteresse»

Raccolta firme per la cittadinanza italiana onoraria a Patrick Zaki

Raccolta firme per la cittadinanza italiana onoraria a Patrick Zaki

Sapremo oggi se tornerà libero Patrick Zaki, lo studente egiziano e cittadino onorario italiano che viveva e studiava a Bologna prima di essere arrestato al Cairo il 7 febbraio 2020. Tra pochi giorni, il 16 giugno, compirà 30 anni, ma rischia di passare il suo compleanno nella fetida prigione di Tora se il tribunale cairota che ieri ha celebrato l’ennesima udienza sul rinnovo della custodia cautelare deciderà di prorogarla ancora una volta per altri 45 giorni, perseguito dal regime di Al-Sisi con l’accusa di propaganda sovversiva su internet. Ieri, «come di consueto, un diplomatico italiano ha tentato di entrare in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi