closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Patrick Zaki, il giudice non comunica la sentenza

Egitto. Ue: «Intervento di Borrell»

Patrick George Zaki

Patrick George Zaki

Come già accaduto solo in un’altra occasione, il tribunale del Cairo ha deciso di non comunicare neppure il giorno dopo (ieri) l’esito dell’udienza (tenutasi lunedì) sul caso di Patrick Zaki, lo studente egiziano dell’Università di Bologna in custodia cautelare nella famigerata prigione di Tora con l’accusa di propaganda sovversiva su internet. Il ritardo di 48 ore (almeno, se il silenzio verrà interrotto oggi) della comunicazione giudiziaria agli avvocati del giovane ricercatore, arrestato il 7 febbraio 2020, è un’altra forma di violazione dei diritti umani. Un’attesa che «ogni volta aggiunge crudeltà a crudeltà», come dice Riccardo Noury, portavoce di Amnesty Italia....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.