closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Partito comunista vs piattaforme, scontro tra influencer

Cina. Il Pcc «avverte» Alibaba: snellire le partecipazioni nel mondo dei media. Ma il colosso dell’e-commerce è solo uno degli obiettivi. Pechino teme che la mole di dati raccolti dal sito e la possibilità di influenzare l’opinione pubblica possano essere utilizzati da Jack Ma in un futuro confronto finale

Il logo di Alibaba

Il logo di Alibaba

Maggio 2020: su Weibo, il Twitter cinese, vengono cancellate decine di post su una presunta relazione extraconiugale di un dirigente di Alibaba. Quest’ultima è l’azienda di Jack Ma, nota nel mondo per la sua potenza nel mercato dell’e-commerce. Ma Alibaba è anche azionista di Weibo, una funzione che il colosso cinese esercita in diversi modi: Alibaba è infatti anche il più grande cliente di Weibo, avendo contribuito per 100 milioni di dollari in entrate pubblicitarie nel 2019 (secondo gli ultimi dati disponibili). E non solo, perché quei post rimossi sarebbero stati censurati proprio su richiesta di Alibaba. All’epoca intervenne perfino...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi