closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Partigiano e medico in divisa italiana

La storia. Grazie alle ricerche de «il manifesto» e del «Primorski Dnevnik», ritrovata la famiglia di Amilcare Scalinci, il tarantino che fu il direttore di un ospedale della Resistenza jugoslava

Amilcare Scalinci e il personale sanitario

Amilcare Scalinci e il personale sanitario

«Li abbiamo trovati!» grida al telefono Sandor Tence, editorialista del Primorski Dnevnik, il quotidiano di Trieste in lingua slovena. Dopo un anno di ricerche, sono stati rintracciati i figli del medico italiano che era stato direttore dell’ospedale partigiano Bobovec. «Grazie al manifesto» dice Sandor «grazie a voi che ci avete aiutato in questa difficile ricerca». SANDOR VOLEVA trovare i parenti di quel direttore da quando i pochi resti dell’ospedale Bobovec erano stati rintracciati nel fitto della foresta di faggi che ricopre gran parte del Kocevski Rog, altopiano carsico pieno di grotte e doline nella Slovenia meridionale, dove, durante la guerra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.