closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Parte la corsa al Quirinale e Letta taglia i ponti con Renzi

Dopo il voto sul ddl Zan. L'entrata in scena dei franchi tiratori apre l'operazione Colle. E il Pd è in minoranza. Il segretario dem certifica al rottura "a tutto campo" con Italia viva. Che intanto tratta con il centrodestra

Il segretario del Pd Enrico Letta

Il segretario del Pd Enrico Letta

«Rottura di fiducia a tutto campo». Raramente Enrico Letta è stato così definitivo come ieri, si riferiva ai rapporti del Pd con Italia viva. Appena qualche giorno fa, vittorioso nel collegio di Siena e nella sfida dei sindaci in tante città, il segretario del Pd aveva messo in campo l’Ulivo 2, con Calenda, Conte, Speranza e Renzi. Tutti insieme. E tra appena qualche settimana avrebbe dovuto tessere un accordo per eleggere il nuovo presidente della Repubblica, contando anche sui 43 voti di Italia viva. La politica, insomma, consiglierebbe prudenza al del resto prudente Letta. Ma la rottura sul disegno di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.