closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Democrazia consigliare, né diretta né parlamentare

Lessico Politico. Una riflessione sui rapporti tra democrazia parlamentare, democrazia diretta e democrazia informatica

Ha destato una certa eco l’affermazione di Davide Casaleggio secondo cui presto la democrazia parlamentare potrebbe scomparire nel nostro Paese. C’è chi ha gridato al nemico della democrazia (Battista), al rischio di totalitarismo (Pasquino), all’eversione (Cerasa), chi ha ricordato il rapporto fra rappresentanza e popolo (Mauro), chi ha paventato la tirannide della maggioranza cara a Tocqueville. Lo spettro di Rousseau aleggia su di noi? Perché la previsione, o forse è meglio dire l’auspicio, del giovane imprenditore non è di tipo «decisionista» (impropri i precedenti evocati, da Mussolini a Craxi, a Berlusconi), ma auspica una «democrazia diretta», resa possibile dalle meraviglie...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.