closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Parigi, Netanyahu: «terrorismi tutti uguali»

Attentati in Francia. È dal 2001 che i governi israeliani tentano di dipingere la lotta palestinese per l'indipendenza come un'offensiva a sfondo religioso contro Israele e gli ebrei, parte di un disegno jihadista globale.

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu

Il premier israeliano Benyamin Netanyahu

Benyamin Netanyahu offre aiuto e cooperazione di sicurezza alla Francia ferita dagli attentati dell'Isis di venerdì sera a Parigi. Più di tutto dice al presidente Hollande e ai leader ed europei di non fare distinzioni «fra tipi diversi di terrorismo», ossia non devono separare l'Intifada palestinese dal jihadismo globale. «Il terrorismo è sempre da condannare in quanto colpisce persone innocenti», ha detto ieri sera in diretta tv menzionando l'uccisione due giorni fa nella Cisgiordania occupata di due coloni israeliani, Yaacov e Netanel Litman, in un agguato armato palestinese. È dall'attacco aereo alle Torri Gemelle del 2001 che i governi israeliani...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi