closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Rubriche

Par condicio e tempi infiniti dell’epopea berlusconiana

Ri-mediamo. Il caso di scuola di una coppia di sentenze e l'esigenza che la par condicio diventi un'ampia e moderna disciplina regolatrice

Il compianto garante monocratico (si chiamava così fino alla legge n.249 del 1997) dell’editoria e della radiodiffusione usava fare - da magistrato qual era - una battuta che sdrammatizzava il ruolo sacrale della giustizia. Traduceva il motto tot capita, tot sententiae in «tutto capita nelle sentenze». Risata amara. Un caso di scuola si rintraccia proprio nelle sentenze del tribunale amministrativo del Lazio di luglio e di novembre. Si tratta di una coppia di decisioni sui ricorsi proposti da Rai e Mediaset contro le delibere dell’autorità per le garanzie nelle comunicazioni del 2011 (nove anni fa, dunque), che comminavano – dopo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi