closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Paolo Benvegnù esploratore rock

Musica. Con «H3+» il cantautore completa il trittico aperto con «Hermann» nel 2011 e proseguito tre anni dopo con «Earth Hotel».

Paolo Benvegnù

Paolo Benvegnù

Paolo Benvegnù conclude il trittico di album aperto nel 2011 con Hermann e proseguito tre anni orsono con Earth Hotel, realizzando H3+, ovvero lo ione triatomico d’idrogeno, la particella alla base dell’Universo. Titolo utilizzato come metafora dall’artista toscano: così l’uomo dopo la perdita e l’abbandono, risorge. È un album musicalmente intenso - e con inusitate parentesi di leggerezza – ricco di suoni e sofisticate variazioni. Disco bellissimo, va detto: «L’idea ci è venuta, parlo al plurale siamo un team di persone che discute i progetti – spiega l’ex Scisma – perché volevamo dare un collegamento con Earth hotel, là era...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi