closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Panico nei mercati, l’ambiente prima vittima dell’austerità

Crisi del debito . Valori-rifugio per gli investitori, Bund tedeschi, obbligazioni Usa e anche francesi. Mentre cresce lo spread della periferia Ue, Italia compresa. Grecia in zona rischio. I tagli colpiscono prima di tutto gli investimenti per la difesa del clima

Onda di panico sulle Borse, ieri, un giovedì nero che fa seguito ai crolli di mercoledì. Wall Street ha seguito l’Europa. Il Cac 40 (Parigi) è tornato ai livelli di metà dicembre 2013 (con la sola eccezione delle azioni Air France, che hanno festeggiato l’accordo per il lancio della filiale low cost), le perdite sono dell’8,5% in un mese. In cinque sedute, il Dax tedesco è caduto del 4%, Londra ha perso il 3%, Milano è a meno 6. L’euforia dei mercati, che avevano guadagnato molto (più 40% per l’Eurostoxx dall’estate del 2012 in seguito alla frase di Draghi: “faro’...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.