closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Palestinesi di nuovo in strada per Nizar Banat

Territori occupati. Ieri centinaia di manifestanti hanno sfilato nelle strade di Ramallah per invocare giustizia per l'attivista ucciso dalle percosse inflitte da agenti dell'Anp e le dimissioni del presidente Abu Mazen.

Sarebbero 14 gli agenti delle forze sicurezza dell’Autorità nazionale palestinese arrestati per il loro coinvolgimento nell’uccisione, la scorsa settimana, dell’attivista Nizar Banat, un oppositore dichiarato nel presidente Abu Mazen. Inoltre, il ministro della giustizia Muhammad Shalalda, a capo della Commissione d’inchiesta governativa, ha consegnato al premier Mohammed Shttayeh il suo rapporto sull’accaduto affermando che Banat è stato «oggetto di violenza fisica», che la sua morte è stata «innaturale» e che l’attivista aveva lasciato la sua casa vivo. Shttayeh a sua volta avrebbe consegnato il rapporto alla magistratura militare. Sviluppi che lasciano indifferenti la famiglia Banat. «Ci dicono che diverse persone...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.