closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Palazzo dei Marescialli, una poltrona per quattro correnti

Elezioni suppletive al Csm. Oggi e domani 9 mila giudici e pm al voto. Un test dopo la bufera del caso Palamara

Il presidente ergio Mattarella presiede l'Assemblea plenaria del Consiglio Superiore della Magistratura lo scorso 23 marzo 2021

Il presidente ergio Mattarella presiede l'Assemblea plenaria del Consiglio Superiore della Magistratura lo scorso 23 marzo 2021

Il «caso Palamara» produce ancora effetti. Domani e lunedì gli oltre 9mila giudici e pm italiani sono chiamati a votare a elezioni suppletive per un posto vacante al Consiglio superiore della magistratura. Accade per la terza volta in tre anni, causa lo stillicidio di dimissioni seguite all'emersione pubblica del mercimonio sui vertici delle procure fra cinque membri del Csm, l'ex presidente dell'Anm Luca Palamara (ora radiato dall'ordine giudiziario) e i deputati renziani del Pd Luca Lotti e Cosimo Ferri, quest'ultimo passato poi a Italia Viva. Nota bene: Ferri è un magistrato in aspettativa che, prima di essere reclutato da Matteo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi