closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Commenti

Palazzo Chigi scavalca a destra Bruxelles

Legge di Stabilità. La manovra, che proprio ieri è stata criticata dalla Ue, è iniqua socialmente e non efficace per rilanciare la crescita

Il presidente del consiglio Matteo Renzi e il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan

Il presidente del consiglio Matteo Renzi e il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan

Forse l’Unione Europea ha fatto autogol. Diciassette paesi europei non sono in linea con i dettami dell’Unione: tanto più si avvicina la «crescita economica», tanto più i stringenti i vincoli europei dovrebbero aiutarla, al netto dei vincoli flessibili di bilancio pubblico per la guerra che richiamano lo stato minimo, tanto più si allarga la pattuglia degli Stati fuori norma. Più si avvicina la «luce» in fondo al tunnel, più si allarga la pattuglia dei paesi in difficoltà o impossibilitati a creare lavoro e crescita. In estrema sintesi, e non è un paradosso, il report 2016 «Alert Mechanism», figlio della speculazione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.