closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Padova, il comune censura la filosofa Marzano

Veneto. Niente sala per presentare il libro «Papà, mamma e gender». Per il sindaco leghista Bitonci «si pone in antitesi rispetto all’indirizzo programmatico dell’amministrazione»

Gender in Veneto è sinonimo di censura, stigma, divieto e rimozione. Con i sindaci in prima linea in difesa della famiglia cattolica e «tradizionale». Ha cominciato il nuovo «doge fucsia» Luigi Brugnaro impedendo la lettura pubblica dei 49 libri per l’infanzia. Replica negata nella sala Valeri a Padova, con il leghista Massimo Bitonci che il 5 ottobre ha fatto approvare dal consiglio comunale una mozione che impegna l’amministrazione a «vigilare affinché non venga introdotta e promossa la teoria del gender e venga al contempo rispettato il ruolo della famiglia nell’educazione all’affettività e alla sessualità». Così sabato pomeriggio il Comune non...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.