closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Padoan: non c’è accordo sulle nuove regole Ue

Il ministro Padoan

Il ministro Padoan

«Un inizio molto incoraggiante», dice il ministro Padoan alla fine dell'eurogruppo. Ma la reazione dei «falchi» è arrivata forte e chiara: «Vogliamo più crescita, ma non sia una scappatoia o un pretesto per non fare quello che ci serve», ha detto il ministro tedesco Wolfgang Schaeuble con Olanda e Finlandia in scia. Padoan ha avviato la discussione con le priorità del semestre e oggi all'Ecofin presenterà un programma più dettagliato. Più integrazione del mercato, riforme e investimenti strutturali: sono questi i tre pilastri che guideranno l'azione italiana. Ma se c'è «accordo sulle priorità», cioè crescita e occupazione, riforme e investimenti,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi