closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Pac, un piccolo passo verso la condizionalità sociale

Quella italiana non è un’agricoltura marginale. Al contrario, nell’Ue, l’Italia si conferma primo paese per valore aggiunto e terzo per valore della produzione agricola (2019). Il paese «detiene il primato anche per quanto riguarda il lavoro in agricoltura, per numero di occupati nel settore primario, con 1 milione e 125.000 lavoratori, seguita da Spagna e Francia». Questo è il lavoro censito, poi c’è quello irregolare (che sull’intera economia vale 78,5 miliardi di euro). E da ultimo il lavoro illegale, invisibile, schiavo. L’agricoltura ha un posto rilevante in tutte queste categorie. Un settore fondamentale in cui si concentra il lavoro dipendente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi