closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Oz, la favola modernizzata per i bambini d’America del 1900

Frank Baum. «Il meraviglioso mago di Oz», del 1900, ebbe un successo travolgente, così tra il 1904 e il ’19 il suo autore aggiunse altre 13 storie, una per ogni Natale. Einaudi le ha antologizzate

Una delle illustrazioni realizzate  da W. W. Denslow  per la prima edizione  di

Una delle illustrazioni realizzate da W. W. Denslow per la prima edizione di "The Wonderful Wizard of OZ" di L. Frank Baum, 1900

L. Frank Baum, l’autore del Meraviglioso mago di Oz, pubblicato nel 1900 all’età di 43 anni, fu un personaggio singolare: versatile e intraprendente, un po’ alla Benjamin Franklin, ma molto più estroso del pragmatico e frugale creatore del «povero Riccardo». Nato nello Stato di New York da una famiglia arricchitasi col commercio del petrolio, Baum fu – rischiando spesso la bancarotta – tipografo, avicoltore, commesso viaggiatore, decoratore di vetrine, gestore di un negozio nel South Dakota, imprenditore teatrale, scenografo, attore, giornalista, e infine – quando si stabilì a Chicago, la città magica del momento – scrittore a tempo pieno per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.