closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Oy, rumori d’Africa

Musica. La frastornante vitalità dei "field recordings" urbani. Il talento di Joy Frempong domani chiude il festival Afropolitan a Roma .

Oy

Oy

Due sole lettere, Oy, per altrettanti personaggi in scena. Musica della crisi, forse, che però non si fa mancare nulla e poco o niente fa rimpiangere. Conta più il numero degli spettatori. Per il resto bastano lei e lui. Con un terzo ipotetico elemento, tutt'altro che trascurabile nell'economia del loro set, che è l'apparato visuale, in cui si rispecchia un linguaggio affine, la stessa frastornante vitalità che le canzoni trasmettono. Ma soprattutto basta lei. Joy Frempong, una delle creature musicali più fresche e intriganti del momento. Tecnicamente si tratta di una musicista-cantante elvetico-ghanese afro-errante, con base-studio a Berlino, che dai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.