closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Orsoni affonda, Pd nella palude

Ca' Farsetti. Travolto dallo scandalo Mose, il sindaco di Venezia si dimette. Aveva patteggiato 4 mesi per finanziamento illecito

Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni

Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni

Non c’è verso per il premier Matteo Renzi: il guano di Venezia arriva oggi all’assemblea Pd all’Ergife Palace. L’inchiesta del Mose ha travolto il sindaco Giorgio Orsoni, la giunta di centrosinistra, lo stato maggiore del Pd veneziano con il consigiere regionale Giampietro Marchese arrestato e gli affari paralleli delle coop sussidiari al sistema cannibale del Veneto. Uno psicodramma politico, solo il presidente dell’Anci Piero Fassino ha difeso a spada tratta Orsoni che ha bollato come «farisei» Renzi e tutti gli altri. Non basta l’«umano dispiacere» di Debora Serracchiani a cancellare il dato politico: il Pd è in mezzo al guado...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi