closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Orrore (maschile)

«L’orrore… l’orrore…». Sono, com’è noto, le ultime parole di Kurtz nel romanzo di Conrad Cuore di tenebra. Un testo sul colonialismo, tradotto da Francis Ford Coppola in Apocalypse Now in una più generale critica della violenza bellica. Ma Kurtz e l’interpretazione magistrale che ne da Marlon Brando nel film sul Vietnam, sono personaggi maschi. E non per caso. L’orrore, quell’orrore, mi è venuto in mente sfogliando un quotidiano nei giorni scorsi, e leggendo questa sequenza di titoli: «Mamma sgozzata con i suoi due bambini: il marito trova i corpi..»; «Iraq, esecuzioni di massa e cadaveri decapitati...», e ancora: «Sarajevo, la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi