closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Orlando caccia i renziani: «Volevano che aprissi la maggioranza alla Lega»

Palermo. Il sindaco respinge la provocazione di Iv. Ora non ha più i numeri in consiglio Appello al Pd

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando

Appena ha sentito la proposta di allargare la maggioranza a Salvini, suo «grande nemico politico», al professore sono saltati i nervi: «Questo è troppo, basta». Via i renziani dalla giunta. In poche ore, Leoluca Orlando ha deciso di farla finita, pur sapendo di rischiare molto. Dopo mesi di sgambetti, imboscate e le accuse di fare il sindaco in solitario senza coinvolgere la coalizione nelle scelte, ha rotto gli indugi. «State con me o rimanete con Italia viva?», la domanda ai due assessori Toni Costumati e Leopoldo Piampiano. I due si sono dimessi. E così, Iv passa all’opposizione. In Consiglio, il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi