closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Organizziamoci e discutiamo progetto e soggetto

Sinistra . L’idea di un partito che essendo presente in ogni luogo organizza il sociale è un anacronismo nostalgico e irreale. L’idea di un partito che si addensa solo nei piani alti delle istituzioni e della comunicazione è parte della malattia. Ci vuole un partito che promuova uno spazio aperto e plurale e lo delimiti affermando valori e discriminanti e che costruisca il progetto nuovo per il paese

Manifestazione di piazza a Bologna

Manifestazione di piazza a Bologna

L’isocrazia, per dirla con gli autori, capace di dare qualità e forza al processo democratico. È una realtà che non deriva fatalisticamente dalla frammentazione del sociale. Sarebbe anzi l’ora di sottrarre la frammentazione al campo della sociologia per metterla nel cuore della politica, essendo quella il principale veicolo delle disuguaglianze. Una legge sulla rappresentanza e il valore erga omnes della migliore contrattazione non unificherebbero il sociale? E una riforma fiscale che recuperasse generalità e progressività, e la chiusura delle enormi falle dell’universalismo nella sanità e nell’istruzione non farebbero altrettanto? La cittadinanza partecipata tuttavia rimarrebbe, perché essa deriva da un processo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi