closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Orbán verso la vittoria con la propaganda anti-immigrati e ong

Ungheria. Il voto dell’8 aprile, secondo i sondaggi, avrà un esito scontato. Il premier, nonostante le grane giudiziarie, punta dritto al suo terzo mandato

Il primo ministro ungherese Viktor Orbán

Il primo ministro ungherese Viktor Orbán

Il primo ministro ungherese Viktor Orbán è alle prese con una grana giudiziaria. L’Ufficio antifrode dell’Ue (Olaf) denuncia una serie di irregolarità in operazioni svoltesi fra il 2009 e il 2014 per modernizzare gli impianti di illuminazione in una decina di città di provincia del paese. Si parla di attività che fruttarono ai beneficiari la somma di oltre 40 milioni di euro a fronte di appalti che, secondo l’Olaf erano gestiti in modo tale da premiare sempre la ditta Elios, di proprietà del genero di Orbán. Il tutto sarebbe avvenuto con la complicità dei sindaci interessati, tutti esponenti del Fidesz,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi