closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Orbán fuori dal Ppe chiama Salvini e Morawiecki

Ungheria. Dopo due anni di convivenza forzata con i Popolari, il primo ministro ungherese annuncia la volontà di creare un un nuovo soggetto conservatore e nazionalista europeo e di voler coinvolgere il PiS polacco e la Lega

Orbán con Salvini in un'immagine di repertorio

Orbán con Salvini in un'immagine di repertorio

A divorzio avvenuto con il Partito popolare europeo, il primo ministro ungherese Viktor Orbán ha annunciato alla radio pubblica di voler incontrare il suo omologo polacco, Mateusz Morawiecki, e il leader della Lega, Matteo Salvini, per discutere insieme la costituzione di un nuovo partito nazionalista europeo. Incontrando i giornalisti all’uscita del ministero dello Sviluppo economico, Salvini ha affermato di avere, per il momento, altre priorità: i vaccini e i rimborsi per gli italiani. «Di quello che accadrà in Europa ne parleremo più avanti», ha concluso. L’intento orbaniano di rivolgersi ai due interlocutori per serrare le file del fronte sovranista europeo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi