closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Ora Renzi punta al taglio dell’Irpef

Alle camere. Il premier spera in più flessibilità: la Ue si dedichi alle politiche sociali e alla crescita. Per vincere il referendum costituzionale, palazzo Chigi gioca la carta della ’stabilità’ contro il ’caos’. Ma soprattutto ha bisogno di fondi per ridurre le tasse

Matteo Renzi, il presidente del consiglio

Matteo Renzi, il presidente del consiglio

Nella sua informativa alle camere, subito prima di partire per Berlino, Matteo Renzi dice pochissimo, ma da quel poco, tra le righe, è facile dedurre la strategia con la quale spera di giocare una partita difficilissima, nella quale la Brexit gli ha offerto una carta insperata. Quel voto «pesa come un macigno», però «rafforza anche le ragioni per cui abbiamo criticato, dall’interno, l’Europa». E’ ora che la Ue «si dedichi alle politiche sociali e alla crescita». Il premier si rivolge naturalmente a tutti ma a qualcuno più che agli altri: «a quei partiti che credono nelle grandi famiglie europee». Significa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.