closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Ora l’Anm vuole cambiare la mediazione sulla improcedibilità

Giustizia. L'associazione magistrati critica il testo approvato dalla camera, rimpiange le proposte della commissione Lattanzi già fatte a pezzi da 5 Stelle e toghe eccellenti e si augura, senza molte speranze che il senato corregga il tiro. Intanto i togati di Area lanciano l'allarme sul nuovo rito per la famiglia: sono a rischio le tutele effettive dei minori

Il presidente dell'Associazione magistrati Giuseppe Santalucia

Il presidente dell'Associazione magistrati Giuseppe Santalucia

Riconosce che «il governo ha modificato la proposta iniziale», tenendo conto delle richieste dei magistrati. Ma il testo di riforma del processo penale approvato alla camera e adesso in commissione al senato «resta insoddisfacente». Per questo il presidente dell’Associazione nazionale magistrati Giuseppe Santalucia boccia il compromesso della improcedibilità, «inaccettabile», così come pure l’Anm aveva bocciato le soluzioni originariamente avanzate dalla commissione Lattanzi per la ministra Cartabia. L’auspicio che il senato possa ora «rimediare alla irrazionalità di quella scelta», tornando indietro dalla soluzione di mediazione che proprio le richieste dei magistrati (e dei 5 Stelle) avevano imposto, è però assai poco...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.