closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Opposizioni e governo d’accordo: no ad una Siria federale

Medio Oriente. A due giorni dal via al negoziato di Ginevra, la Nato annuncia l'arrivo di aerei al confine turco-siriano e di navi militari lungo la costa. La comunità internazionale progetta un paese diviso in entità amministrative diverse, contrario alle ambizioni di Damasco e gruppi anti-Assad

Donne siriane ad Aleppo

Donne siriane ad Aleppo

L’accordo dell’11 febbraio tra Nato e Turchia è in corso di implementazione: il Patto Atlantico sta iniziando a dispiegare un proprio sistema di sorveglianza e monitoraggio al confine turco-siriano. Lo ha reso noto ieri il segretario generale dell’Alleanza, Jens Stoltenberg, definendo Ankara il membro più danneggiato dalla crisi siriana. Per questo alla frontiera più calda arriveranno aerei da guerra, batterie di missili e, lungo la costa, navi militari. La richiesta di una maggiore presenza era stata reiterata dal premier turco Davutoglu quattro giorni fa, durante una visita al quartier generale della Nato a Bruxelles: «Vogliamo vedere una presenza più visibile...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.