closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Operaio morto numero 32 a Nord Est: una «locomotiva» di omicidi bianchi

Strage senza Fine. Alla Cimolai di Pordenone era già successo nel 2011 Triveneto in testa per infortuni

Una manifestazione per la sicurezza sul lavoro

Una manifestazione per la sicurezza sul lavoro

Schiacciato da una lastra di metallo: è morto sul colpo ieri mattina nel reparto torneria della Cimolai a Roveredo in Piano (Pordenone) un operaio di 53 anni. Sciopero immediato, mentre gli ispettori del lavoro e i carabinieri devono accertare le responsabilità. A giugno 2017, per la morte di Roberto Pillon, 52 anni, avvenuta sei anni prima erano stati condannati (pene sospese con la condizionale) il responsabile della Cimolai Giancarlo Spagnol, il capo reparto Massimo Cozzarin e il responsabile dell’officina Avio Botti. A Nord Est si muore, sempre, di lavoro. Come Sergiu Todita, 40 anni, sposato, una figlia di 13 anni:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.