closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Open Arms, salvate altre 69 persone: «Serve un porto»

Allarme. A bordo 265 migranti

Gli ultimi 96 li hanno soccorsi ieri. Navigavano a bordo di una vecchia imbarcazione in legno alla deriva e a segnalare che si trovavano in difficoltà è stata come al solito la ong Alarm Phone. Il rimorchiatore di Open Arms li ha raggiunti e tratti in salvo, anche i questo caso, come per i naufraghi soccorsi il 31 dicembre, si tratta in prevalenza di cittadini eritrei tra i quali 2 donne e 17 minori. Il gruppo era partito l’ultimo giorno dell’anno dalla città di Zuwarah e prima di incontrare i volontari della ong spagnola ha passato due giorni in mare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi