closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Omofobia, il ddl Zan fa un passo avanti. Ma la strada è in salita

Diritti. Si sblocca l’iter del disegno di legge: sarà calendarizzato al senato. Tutto il centrodestra contrario, la Cei vede rischi di «intolleranza»

Alessandro Zan interviene alla manifestazione a sostegno del suo progetto di legge

Alessandro Zan interviene alla manifestazione a sostegno del suo progetto di legge

Si sblocca al Senato il disegno di legge contro l’omotransfobia. Ma il cammino si preannuncia accidentato: il relatore del provvedimento sarà infatti il leghista Andrea Ostellari, che più di tutti in queste settimane si è impegnato per far arenare la norma contro le discriminazioni e le violenze per orientamento sessuale, genere e identità di genere, abilismo. Ieri mattina, dopo settimane che hanno visto contrapposti da un lato i sostenitori della legge, che hanno promosso flash-mob e campagne social per l’avvio dell’iter del testo già approvato alla Camera nello scorso novembre, e dall’altro l’opposizione e l’ostruzionismo di Fratelli d’Italia e soprattutto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi