closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Olanda, liberali primo partito. Rutte verso la riconferma

Elezioni. Secondo il primo exit poll diffuso ieri sera arretra l’estrema destra islamofoba di Geert Wilders. Progressisti in crescita: il D66 si avvia a diventare il partner di coalizione

Mark Rutte vota all'Aia

Mark Rutte vota all'Aia

In Olanda i liberali si confermano primo partito, l’estrema destra islamofoba arretra mentre i progressisti sono in crescita. E' quanto emerge dalle elezioni olandesi che, a causa della pandemia, avevano preso ufficialmente il via già da lunedì 15, dopo il primo exit delle 21, diffuso ieri sera non appena chiuse le urne.. Il partito liberale si conferma il più votato, ottenendo 35 seggi, più di un quinto dei 150 disponibili, mentre, inaspettatamente, si avvia a diventare il partner di coalizione il progressista D66, con 27 parlamentari. il suo miglior risultato di sempre che gli permette di superare l’estrema destra islamofoba...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi