closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Ogni nuovo dato è una conferma: crescono solo contratti a termine e a chiamata

Inps. Crollano le assunzioni stabili, boom del Job on call per sostituire i voucher: finiti gli incentivi ai tempi indeterminati aumentano i rapporti precari

Saldo positivo per le assunzioni tra gennaio e maggio di quest’anno, ma il contributo è dovuto soprattutto alle assunzioni a termine: continua infatti il crollo dei nuovi contratti a tempo indeterminato e si conferma il boom del lavoro a chiamata, già visibile da qualche mese, perché è la tipologia scelta da molte imprese per sostituire i vecchi voucher, da marzo andati in soffitta. I dati vengono dall’ultimo rapporto Inps. Le assunzioni, nel settore privato, nei primi cinque mesi del 2017 sono risultate 2.736.000, in aumento del 16% su base annua. Il saldo tra assunzioni e cessazioni è stato pari 729...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.