closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Oggi a processo gli aguzzini di Regeni. E il regime di al-Sisi

Italia/Egitto. Il governo italiano annuncia: ci costituiremo parte civile. La famiglia: chiameremo a testimoniare i primi ministri in carica dal 2016 a oggi. Indirettamente, imputato «politico» è anche il rifiuto di Roma a rompere con Il Cairo

La famiglia Regeni con l’avvocata Ballerini e il presidente dell’Fnsi Giuliettia Piazzale Clodio, sede della Procura di Roma

La famiglia Regeni con l’avvocata Ballerini e il presidente dell’Fnsi Giuliettia Piazzale Clodio, sede della Procura di Roma

Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha scelto la tempistica peggiore: a 24 ore dall’apertura del processo in Italia a quattro membri dell’Nsa, la National Security egiziana, accusati dalla Procura di Roma del rapimento e l’omicidio del ricercatore Giulio Regeni, lui era a Budapest, ospite del gruppo Visegrad, a dire all’Europa che sui diritti umani non accetta lezioni. «LA NOSTRA è una leadership che rispetta e ama il suo popolo e si adopera per il progresso, non abbiamo bisogno di qualcuno che ci dica che i nostri standard sui diritti umani sono carenti». Ha poi provato a dare lui lezione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.