closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Obasanjo prova a mediare, ma la guerra in Etiopia per ora continua

Anche un cooperante italiano tra i fermati. Ondata di arresti tra i tigrini, ma il governo centrale nega la matrice etnica. L'ex presidente nigeriano crea le prime timide premesse per corridoi umanitari e cessate il fuoco

Pretoria, Sudafrica, la protesta della comunità tigrina in esilio di fronte all'ambasciata Usa

Pretoria, Sudafrica, la protesta della comunità tigrina in esilio di fronte all'ambasciata Usa

Fino a un anno fa l’Etiopia era considerata un esempio di Paese stabile, in progressivo sviluppo sul piano economico e sociale. Vent’anni di crescita dell’economia e del reddito pro-capite che è passato dai 482 $ (PPP) del 2000 ai 2.315 $ del 2020 e poi la pace con l’Eritrea, la liberazione di prigionieri politici e la crescente libertà di stampa ne avevano fatto un modello da seguire. FINO AL 4 NOVEMBRE 2020 quando sono deflagrate le tensioni in atto tra il governo centrale e quello della regione del Tigray. Nel frattempo sono morte migliaia di persone, 63 mila sono fuggite...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.