closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«O» galleggianti come mongolfiere

Abbecedario resistente. Serie «alfabetica» e quotidiana immaginata per supplire con pensiero autonomo l’arroganza violenta di questi giorni bui. Incrementare la potenzialità di sognare, accudire l’attitudine a volare, irrorare l’indipendenza creativa alla sorgente

O. Olio. Olio per capelli, olio per massaggi, olio di oliva, olio per friggere. Dare spazio all’olio che fa parte della nostra vita (anche il bistrattato olio di gomito). Oziare, osservare, obliare. O: congiunzione con valore disgiuntivo che serve a coordinare due o più parti di una stessa frase, avvertite come alternative che si escludono a vicenda. È meglio questo «o» quello. «O» altresì il concetto di scelta: vieni con noi «oppure» vai dove ti pare, al posto dell’imposto. Prendere o lasciare, guerra o pace, vita o morte, amore o odio, ora o mai più. «O» è la salvezza di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi