closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'inchiesta

Nutrire i popoli, non i profitti

Expo dei popoli, forum internazionale della società civile. «Non abbiamo tutti le stesse responsabilità per la fame e la malnutrizione nel mondo». Il conflitto non violento che genera cambiamento all’Expo dei movimenti contadini

«Su questo pianeta, siamo tutti sulla stessa barca ma non abbiamo tutti le stesse responsabilità. E il motore che può generare cambiamento è ancora il conflitto democratico non violento». Si potrebbe riassumere così la "Weltanschauung" che contrappone l’Expo dei popoli - il forum internazionale della società civile che alla Fabbrica del Vapore di Milano, per tre giorni e fino a ieri 4 giugno, ha messo a confronto i movimenti contadini di mezzo mondo - dalla celebrata Esposizione universale di Rho. Una visione totalmente diversa di come si possa raggiungere l’obiettivo di eliminare la fame e la malnutrizione nel mondo per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi