closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Nuovo decreto Covid, riparte la trattativa. Regioni a due velocità

La curva rallenta ma occorre prudenza, ospedali ancora sotto stress. In attesa di aumentare le vaccinazioni, altro flop in Lombardia: a Codogno over 80 convocati nell’hub chiuso

Asl Roma1, arrivo dei vaccini

Asl Roma1, arrivo dei vaccini

«Crediamo che dopo Pasqua la situazione tornerà gradualmente alla normalità, verso maggio e giugno, per la disponibilità dei vaccini e per l’arrivo della stagione più calda»: il ministro dell’Economia, Daniele Franco, ieri mattina si è dimostrato ottimista rispetto all’andamento dell’epidemia ma i dati, nel pomeriggio, hanno continuato a suggerire prudenza. SONO STATI 18.765 i nuovi casi di Coronavirus ieri in Italia, in aumento rispetto a lunedì ma con un numero più altro di test (335.189 ieri). Il tasso di positività è sceso al 5,6%. In forte crescita i decessi: 551, mai così tanti dal 19 gennaio (quando furono 603). Salgono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi